Welfare Café è un progetto per la divulgazione della conoscenza del welfare nei territori della Provincia di Biella e del Canavese (TO).

I vantaggi fiscali introdotti dal DL del 14 agosto 2020: aumenta il valore delle erogazioni in natura esenti da imposta

Aumento del valore del limite di esenzione da imposte e contributi, dei beni ceduti e servizi erogati dalle imprese ai lavoratori

L’articolo 112 del decreto legge 14 agosto 2020, n. 104 “Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia”, entrato in vigore il 15 agosto 2020, ha previsto, limitatamente al periodo d’imposta 2020, che l’importo del valore dei beni ceduti e dei servizi prestati dall’azienda ai lavoratori dipendenti che non concorre alla formazione del reddito di lavoro dipendente (art. 51 comma 3 TUIR) è elevato da euro 258,23 ad euro 516,46.

Pertanto, per l’anno 2020, entro tale limite, il valore di beni ceduti e servizi erogati dalle imprese ai propri dipendenti non concorrerà alla formazione del reddito, e sarà quindi esente da imposte e contributi.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp