Welfare Café è un progetto per la divulgazione della conoscenza del welfare nei territori della Provincia di Biella e del Canavese (TO).

Perché il progetto

Welfare Café è un progetto promosso da Confindustria Canavese e Unione Industria Biellese, con il supporto dei partner tecnici Il Filo da Tessere e Il Quinto Ampliamento.

Il welfare aziendale si sta consolidando nel nostro Paese e a livello internazionale, producendo risultati molto positivi in numerose imprese, da un punto di vista economico, ma anche motivazionale e organizzativo.

Per questo Unione Industriale Biellese e Confindustria Canavese sono da tempo impegnate nella diffusione del Welfare Aziendale come strumento per rafforzare la competitività delle proprie associate e dei loro lavoratori e lavoratrici.

Welfare Café rappresenta un esempio di questo impegno delle Associazioni, che si estende alle aziende dell’intero territorio del Biellese e del Canavese.

Realtà che hanno già avviato pratiche di welfare o che le stanno valutando per il futuro. Il progetto è possibile grazie dal finanziamento dalla Regione Piemonte nell’ambito della Strategia di innovazione sociale We.Ca.Re.Welfare Cantiere Regionale, attraverso il Bando “Disseminazione e diffusione del welfare aziendale tramite enti aggregatori”. 

Gli Obiettivi di Welfare Café

Mettere a punto e diffondere un modello di welfare integrato

Mettere a punto e diffondere un modello di welfare integrato che promuova l'adozione di modalità di lavoro flessibili, faciliti l'applicazione in azienda delle indicazioni di policy e normative stimolando il trasferimento di conoscenze e buone pratiche sperimentate in altri contesti aziendali e attivando la collaborazione territoriale e la costituzione di partenariati pubblico-privati.

Creare una base comune e condivisa di conoscenza e metodologia

Creare una base comune e condivisa di conoscenza e metodologia in grado di affiancare e trasferire know-how alle imprese e agli operatori che intendono introdurre e/o implementare misure di welfare orientate al benessere dei dipendenti in una logica di prevenzione dei fattori che incidono negativamente sulla conciliazione vita-lavoro, sulla motivazione, assenteismo, sicurezza del lavoro, ecc.

Promuovere lo sviluppo della contrattazione di secondo livello e l’adozione di regolamenti aziendali

Promuovere lo sviluppo della contrattazione di secondo livello e l’adozione di regolamenti aziendali quali strumenti necessari per accedere alla detassazione dei premi di risultato ottenibili attraverso incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione delle imprese ed alla contestuale (possibile) erogazione degli stessi sotto forma di welfare aziendale, nonché, più in generale, quale ambito privilegiato di contrattazione sui temi del welfare, del work life balance e del benessere dei dipendenti.

Ricercare eventuali canali di finanziamento

Ricercare eventuali canali di finanziamento finalizzati alla implementazione e/o sviluppo del welfare aziendale e/o territoriale.

Curare un monitoraggio sul welfare aziendale

Curare un monitoraggio sul welfare aziendale che raccolga i dati provenienti da indagini quali-quantitative e curare il monitoraggio degli accordi (o regolamenti) aziendali sul welfare, anche di quelli eventualmente già esistenti.

I Partner

Rappresenti un’azienda del Biellese o del Canavese e desideri maggiori informazioni sulle iniziative di Welfare Café?

Inviaci una richiesta, sarà nostra cura contattarti: