Welfare Café è un progetto per la divulgazione della conoscenza del welfare nei territori della Provincia di Biella e del Canavese (TO).

Presentato alla stampa il progetto Welfare Café

Nei giorni scorsi è stato presentato l’innovativo progetto Welfare Café. Alla conferenza stampa sono intervenute Chiara Caucino, Assessore regionale alle Politiche della Famiglia, dei Bambini e della Casa, Sociale, Pari Opportunità, e Elena Chiorino, Assessore a Istruzione, Lavoro, Formazione professionale e Diritto allo studio.

Ad illustrare i dettagli sul progetto Welfare Café sono stati i direttori di Confindustria Canavese e Unione Industriale Biellese, rispettivamente Cristina Ghiringhello e Pier Francesco Corcione.

La Regione Piemonte ha a cuore il tema sociale”

Chiara Caucino ha affermato: “Il Welfare aziendale è fondamentale per lo sviluppo futuro delle PMI italiane, che sempre più volgono lo sguardo a forme maggiormente complesse della semplice retribuzione, ma che portano nel lungo termine benefici psicologici e sociali particolarmente significativi. La Regione Piemonte ha a cuore il tema Sociale, con lo scopo precipuo di non lasciare soli gli imprenditori nella costruzione della vita d’impresa.”

Un lavoratore motivato è un vantaggio per tutto il sistema”

Elena Chiorino ha puntato sul welfare aziendale come strumento strategico “Il welfare aziendale favorisce la sostenibilità per le imprese e il benessere per i dipendenti e può diventare un sostegno concreto alla natalità, mettendo, seppur indirettamente, più risorse a disposizione delle famiglie. Un lavoratore soddisfatto e in armonia con la propria azienda sarà sicuramente un lavoratore più motivato, con numerosi vantaggi a caduta su tutto il sistema. Credo che la strada sia quella corretta e che occorra lavorare ulteriormente per rafforzare ancora di più questo strumento. Penso, ad esempio, alla creazione di nidi aziendali e a nuove soluzioni che consentano alle dipendenti con figli di poter coniugare al meglio il loro ruolo di mamma con quello di lavoratrici, offrendo così un forte sostegno alle famiglie e alla natalità. La Regione sta lavorando, anche in tal senso, nell’ambito della nuova legge 0-6”.

Scopri di più sulla conferenza stampa »

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp